sushi fatto in casa

                                                                                                                    sushi fatto in casa

 

sushi fatto in casa
sushi fatto in casa

 ingredienti per 7 persone:

 

500 ml di aceto di riso

1 tazzina di caffè di mirin ( facoltativo )

300 gr di zucchero

100 gr di sale

1 kg di riso per sushi

1 foglio di alga kombu

20 fogli di alga nori

2 cetrioli

2 avocadi

200 g di philadelphia light

200 g di filetto salmone abbattuto

200 g di filetto tonno abbattuto

150 g di surini o polpa di granchio

q.b wasabi

q.b. salsa di soia

q.b. zenzero marinato

sushi per cena
sushi per cena

preparazione marinatura:

Miscelare a freddo in una bacinella l’aceto di riso insieme al mirin, allo zucchero e al sale.

Girare di tanto in tanto con un cucchiaio di legno finché non sale e zucchero non si saranno

completamente disciolti nella soluzione acida. e mettete da parte a riposare.

preparazione cottura riso:

-Nel frattempo lavare il riso in una terrina capiente con dell’acqua fredda più e più volte:

occorrerà lavarlo finché non perda tutto il suo amido e l’acqua da opaca, risulti limpida.

Quindi farlo riposare in assenza di acqua per 15 minuti circa.

-Preparare il cuociriso: versare 1 Lt di acqua per 1 Kg di riso e lasciare riposare così per 30

minuti.

-mette l’alga kombu sopra il riso.

-Quindi azionare la macchina cuociriso finché il riso non sarà pronto:occorreranno 20 minuti

circa.

N.B. Se si vuole preparare il riso dentro una casseruola a doppio fondo classica da cucina sui

fornelli proseguire così: seguire gli stessi procedimenti (vedi sopra), ma al momento della cottura

rivestire la casseruola con della pellicola trasparente per cuocere in presenza di vapore acqueo.

Quindi per i primi 5 minuti cuocere il riso nella casseruola con la sua acqua a fuoco dolce, poi

alzare la fiamma finché il tutto non arrivi ad ebollizione: non occorre girare mai il riso.

Quindi riabbassare il fuoco e cuocere per altri 15 minuti circa: assaggiate il riso finché non sarà

cotto e sgranato.

Procedimento per la marinatura del riso:

-Versare il riso cotto nell’hangiri (o in una ciotola capiente),togliete l’alga kombu che avrà fatto il suo lavoro lasciando gli odori,quindi lasciarlo raffreddare leggermente.

-Versare poco a poco la marinata all’interno del riso cotto aiutandosi con l’apposita spatola per

sgranare il riso:quanta marinatura aggiungere dipende da moltissimi fattori, ma ciò che conta è

che alla fine il riso risulti ben umido, ma allo stesso tempo sgranato.

-Rovesciare il riso marinato all’interno di una placca bassa e capiente, coprire con panno di cotone

inumidito e lasciare riposare fuori dal frigo per circa 2 ore prima dell’utilizzo.

preparazione verdure:

lavate e tagliate il cetriolo e l’avocado a bastoncini non troppo spesse e non più lunghe dell’alga nori.

io che preparo il sushi
io che preparo il sushi

preparazione sushi:

Dopo aver trattato il pesce secondo le norme vigenti, tagliarlo a mo’ di sashimi secondo ricetta.

NORIMAKI, NIGIRI E URAMAKI – L’ARTE DELL’HAND-ROLLING

Maki-Sushi o Sushi arrotolato: è uno dei più diffusi e la preparazione richiede molta pratica ed

esperienza.

Si spalma un foglio di alga nori di riso e farcitura- ne occorre una piccola quantità – e poi si

arrotola, quindi lo si taglia, con un coltello molto affilato e inumidito per evitare che il riso si

attacchi, in tronchetti monoporzione più o meno spessi.

I rotolini di sushi così ottenuti vengono poi disposti in modo da mostrare i variegati e colorati

ripieni su un piatto rettangolare o quadrato, decorato in un angolo con fettine di zenzero sottaceto e

wasabi.

Tradizionalmente il sushi viene intinto in salsa di soia (shoyu), ma anche in maionese o salsa chili

dolce.

Futomaki(rotoli larghi). Una polpetta cilindrica con il nori all’esterno.

Normalmente è spessa due o tre centimetri e larga quattro o cinque centimetri. È spesso fatta con

due o tre ripieni scelti in modo da completarsi a vicenda in gusto e colore.

Hosomaki(rotoli sottili) . Una polpettina cilindrica con il nori all’esterno.

Tipicamente è spessa circa due centimetri e larga due. Generalmente ha un solo tipo di ripieno, per

il semplice motivo che non ce ne può stare di più.

Temaki(rotoli mano). Una polpetta a forma di cono, con il nori all’esterno e gli ingredienti

che sporgono dall’estremità larga.

Tradizionalmente lungo dieci centimetri, va mangiato tenendolo con le dita, perché sarebbe troppo

difficile da sollevare con i bastoncini.

preparazione Uramaki
preparazione Uramaki

Uramaki(rotoli interno-esterno). Una polpetta cilindrica di dimensioni medie con due o più

ripieni.

L’Uramaki differisce da altri maki perché il riso è all’esterno ed il nori all’interno.

Il ripieno è al centro circondato da un foglio di nori, quindi uno strato di riso ed una guarnizione

esterna di un altro ingrediente, come uova di pesce o semi di sesamo tostati.

Nigirizushi(sushi modellato a mano). Piccola polpettina simile al sushi pressato o

arrotolato, ma fatta usando un makisu o oshibako. Il nigirizushi è difficile da preparare. Nella sua

forma più semplice è un blocchetto di riso sushi con una punta di wasabi ed una fettina sottile di

guarnizione avvolta sopra, possibilmente legata con una striscia sottile di nori.

 

se volete contattatemi faccio anche corsi per imparare a fare il sushi scrivetemi anche su facebook

 

seguimi anche su facebook

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Precedente Biscotti integrali senza grassi Successivo Penne integrali con polpo